• Disdetta Sky semplice

    Consigli utili sulla procedura da seguire e sui moduli da utilizzare

    Come disdire Sky rapidamente



    I costi e modalità dell’interruzione dell’abbonamento a SKY sono simili a quelli di tutti i contratti di fornitura di servizi, regolati dal decreto Bersani. In base alle condizioni generali di contratto, è possibile recedere in qualsiasi momento con un preavviso di almeno 30 giorni. Nel caso in cui il recesso avvenga prima della scadenza naturale del contratto, Sky chiede un piccolo contributo di 11,44 euro e la restituzione degli sconti usufruiti. Attenzione : gli sconti sono concessi quasi sempre durante il primo anno di contratto e possono ammontare ad una somma importante, vi consigliamo di verificare a quanto corrispondono prima di iniziare il processo di disdetta Sky.


    Segnaliamo che nel caso di Sky si sono registrati in passato problemi nella gestione delle richieste di recesso. L’Antitrust ha deliberato nel dicembre del 2011 una sanzione complessiva di 360.000 euro dovuto all’assenza di spiegazioni chiare fornite dal sito internet e dai call center di Sky sulle modalità per esercitare il diritto di recesso e a ritardi nel dare seguito alle comunicazioni dei clienti. Sky ha tardato ad adeguarsi a questa delibera: sul sito è stato a lungo presente un semplice avviso per coloro che volevano effettuare una disdetta con cui si invitavano i clienti a fornire i propri dati per essere ricontattati. Tale procedura era stata oggetto di rilievi da parte dell’Autorità, perché poteva essere utilizzata per svolgere un’azione di convincimento del cliente a ritornare sulla sua decisione prima che inviasse la raccomandata.

    Recentemente anche SKY ha inserito sul proprio sito i moduli con cui comunicare la propria volontà di interroprere il servizio ovvero di esercitare il diritto di ripensamento.

    Il modulo va inviato con raccomandata a SKY – casella postale 13057 -20141 Milano. Occorre fare attenzione anche alla tempestiva restituzione delle apparecchiature di noleggio.